$this->setGenerator(null); Perché a Natale ci scambiamo i regali?
 

 

logo scenari magazine

Perché a Natale ci scambiamo i regali?

Siamo ufficialmente entrati nella settimana di Natale, mancano solo 7 giorni e noi non siamo più nella pelle. Oggi affrontiamo un altro viaggio nel magico mondo del Natale... voi sapete perché ci si scambiano i doni? Ve lo spighiamo noi. 

Natale senza regali e come l'estate senza il mare, Natale è gioia, famiglia, cibo e regali (diciamo la verità), ma perché ci si scambiano i regali? La tradizione è molto antica e nel tempo si è evoluta. 

Nella religione cristiana, la pratica di fare regali a Natale viene fatta risalire ai doni di oro, incenso e mirra fatti a Gesù dai tre Re Magi.

A dire il vero, la Chiesa antica fino a prima dell’era moderna non “celebrava” il Natale tanto quanto “osservava” il Natale come un giorno sacro. La tradizione di fare regali ai propri cari a Natale è diventata sempre più popolare alla fine del Medioevo quando l’era moderna ebbe inizio. In diversi paesi europei si cominciò a fare dei piccoli regali ai bambini, perché la nascita di Gesù venisse ricordata come un giorno di gioia.

Dopo la scoperta dell’America i primi coloni olandesi introdussero San Nicola, ovvero Santa Claus, nel nuovo mondo.

Iniziò a svilupparsi una cultura del Natale in cui venivano fatti regali non strettamente religiosa. Nel XIX secolo, l’idea del dono ha assunto nuove dimensioni, grazie alle opere di autori che disegnarono o scrissero opere sul Natale.

Ma c'è anche un'altra storia che fa risalire questa usanza di scambiarsi i regali al tempo dei Romani, con le cosiddette strenne dei Romani cioè rami consacrati che le persone si scambiavano il primo gennaio come augurio di prosperità e di abbondanza . Secondo la leggenda fu il re dei Sabini Tito Tazio a dare il via: chiese in dono ai suoi sudditi, ogni capodanno, un ramoscello d’alloro o di ulivo colto nel bosco sacro della dea Strenia. 

{widget:social-share-button}

In Evidenza

 
 

Chi siamo

Scenari Magazine

Scenari Magazine nasce dall'idea di uno studio di comunicazione di Lecce (Mediacreative) di creare un free press che parlasse di sole cose felici: eventi, spettacoli, curiosità nel Salento ma non solo.

Mission

La nostra mission è di fornire spunti di riflessione ai nostri numerosi lettori, e offrire alle aziende inserzioniste una visbilità "costruttiva" , basata sui contenuti e non solo sulle immagini

Distribuzione

Il free press è distribuito nei bar e locali di Lecce e del Salento "più belli", Luoghi di incontro e di eventi che coinvolgono principalmente persone giovani e dinamiche, più attente agli argomenti trattati dalla rivista

Comunicati

Siamo sempre felici di ricevere i comunicati stampa relativi eventi e spettacoli che si terranno nel Salento. Ci piace pensarci al fianco delle associazioni che operano sul territorio. il nostro indirizzo è info@scenarimagazine.it

Social

Siamo presenti su tutti i canali social per restare sempre in contatto e portare le nostre notizie ovunque!

Facebook

Google +

Twitter