$this->setGenerator(null); Divorziare è più semplice
 

 

logo scenari magazine

Divorziare è più semplice

Partiamo dal presupposto che nessuno spera di divorziare, e tutti speriamo che quell'amore suggellato con un SÌ duri per sempre. Ma non si può non sottolineare quanto il divorzio ha rappresentato, tanti anni fa e ancora oggi, una conquista per molti, e gli ulteriori passi avanti fatti in questi anni che lo hanno portato a divenire una pratica ancora più semplice, per evitare di perdersi in carte, scartoffie varie e burocrazie inutili. Stiamo parlando di ciò che è riuscita a fare l'attuale legislatura... Divorziare è diventato più semplice.

divorzio

Lo prevede l’articolo 12 della legge: le coppie decise a dirsi addio – purché si tratti di separazione o divorzio consensuale – senza figli a carico e in cui non ci sono trasferimenti patrimoniali, possono presentarsi davanti al sindaco per porre fine al matrimonio. Il primo cittadino, ufficiale di stato civile, assegna un tempo di trenta giorni agli sposi per riflettere sulla scelta: se un mese dopo non si ripresentano, l’accordo salta. Altrimenti è fatto, in questo modo si saltano tribunali e attese di udienze che, assicurano vari parlamentari avvocati, può essere anche di mesi. 

Ma anche per le coppie con figli, anche se minori o portatori di handicap, il provvedimento prevede, all’articolo 6, una semplificazione in caso di addio consensuale, i coniugi potranno ricorrere alla negoziazione assistita, cioè decidere le condizioni di comune accordo con l’assistenza degli avvocati di fiducia, e saranno poi loro, i legali, a trasmetterlo entro dieci giorni al procuratore della Repubblica che darà l’ok se valuterà l’accordo raggiunto «rispondente all’interesse dei figli». Si torna al procedimento «tradizionale» se invece il procuratore dovesse trovare l’accordo non congruo: a quel punto, trasmetterà gli atti al presidente del tribunale che convocherà le parti.  

Un passo quello che si è fatto verso la semplificazione e l'eliminazione della burocrazia inutile e ingiustificata. 

Certo ci teniamo nuovamente a sottolineare quanto il divorzio sia un "piccola sconfitta" per la coppia, certo è più facile divorziare ma è ancora più bello rimanere insieme, tranne in alcune situazioni come quelle di violenza e maltrattamento, in questo caso la decisione di separarsi diventa una priorità necessaria per tutti. 

{widget:social-share-button}

In Evidenza

 
 

Chi siamo

Scenari Magazine

Scenari Magazine nasce dall'idea di uno studio di comunicazione di Lecce (Mediacreative) di creare un free press che parlasse di sole cose felici: eventi, spettacoli, curiosità nel Salento ma non solo.

Mission

La nostra mission è di fornire spunti di riflessione ai nostri numerosi lettori, e offrire alle aziende inserzioniste una visbilità "costruttiva" , basata sui contenuti e non solo sulle immagini

Distribuzione

Il free press è distribuito nei bar e locali di Lecce e del Salento "più belli", Luoghi di incontro e di eventi che coinvolgono principalmente persone giovani e dinamiche, più attente agli argomenti trattati dalla rivista

Comunicati

Siamo sempre felici di ricevere i comunicati stampa relativi eventi e spettacoli che si terranno nel Salento. Ci piace pensarci al fianco delle associazioni che operano sul territorio. il nostro indirizzo è info@scenarimagazine.it

Social

Siamo presenti su tutti i canali social per restare sempre in contatto e portare le nostre notizie ovunque!

Facebook

Google +

Twitter