$this->setGenerator(null); Open Dance - Cantieri Teatrali Koreja
 

 

logo scenari magazine

Open Dance - Cantieri Teatrali Koreja

Dal 16 Settembre al 16 Ottobre

Presso i Cantieri Teatrali Koreja dal 16 Settembre partirà Open Dance "Il cantiere della nuova danza" che è alla sua 13° edizione. Open Dance è una rassegna dedicata al teatro-danza e alla danza contemporanea che terminerà il 16 Ottobre, e vedrà susseguirsi 12 appuntamenti fra performances italiane e internazionali.

Dal sito dei Cantieri Teatrali Koreja si legge:

"Dall'avere un corpo all'essere corpo.
La XIII edizione di Open Dance racconta la possibilità di tornare alla materia come fonte, e di legarla ai luoghi fisici come misura d'indagine per l'azione. Il corpo politico che si riappropria con libertà degli spazi attraverso le pratiche della danza: performances site-specific e un percorso di fruizione integrata legano spazi teatrali e non al progetto artistico 2016.
Il corpo-soggetto che non è solo strumento ma luogo stesso in cui far convergere la passione del gesto e del movimento, rappresenta la centralità dell'atto cui viene sottratta la parola. Il danzatore non interpreta, non recita una parte, ma esiste e comunica attraverso il suo corpo, e con la sua energia vitale rende possibile la condivisione dell'esperienza con lo spettatore e una comunità del gesto.
Quest'anno Open Dance ospita Anticorpi EXpLo dando spazio ad alcune delle più interessanti ed originali performances della giovane danza d'autore promossa dal Network Anticorpi XL. L'internazionalità delle proposte e la valorizzazione del territorio come risorsa di talenti abbracciano il sostegno alla crescita artistica con uno sguardo sempre rivolto ai nuovi linguaggi, alla ricerca e alla sperimentazione."

Ad inaugurare la serie dei 12 appuntamenti, il 16 Settembre sarà la prestigiosa scuola Tedesca Folkwang TanzStudio diretta da Pina Bausch, fino alla sua morte, mentre oggi sono Lutz Forster e Rodolpho Leoni a dirigerla.

Il 23 Settembre andrà in scena la prima regionale di "Uccidiamo il chiaro di luna". Le danze di Uccidiamo il chiaro di luna, ideate da Silvana Barbarini, decollarono alla Scuola Paolo Grassi nel 1997. In quell'occasione fu chiesto all'autrice di esplorare l'universo creativo della sua insegnante, Giannina Censi, unica danzatrice futurista scoperta dal vate del movimento, Filippo Tommaso Marinetti. Oggi riallestito nell'ambito del Progetto RIC.CI ideato da Marinella Guatterini, perché parte del cospicuo bagaglio di creazioni e progetti non convenzionali degli ‘80/'90 Uccidiamo il chiaro di luna è un sorprendente incontro di gesto, poesia e musica, reso dalla fresca e precisa interpretazione dei giovani allievi della Paolo Grassi.

Il 24 Settembre alle ore 21:00 Equilibrio Dinamico YouthfulDANCEcompany con lo spettacolo NUNC. Alle ore 21:30 TiDa Theatre Danse si esibisce in "Quintetto". Il progetto artistico del Tida si identifica con una concezione critica della società, dello spettacolo, dell'estetica convenzionale e della produzione artistica in sé. La ricerca della Compagnia è incentrata su linguaggio e contesto in un'ottica contemporanea che vede il corpo come strumento principale e veicolo terreno e temporale, ambito favorito per esplorare l'arte del presente e la contemporaneità, proprio per la sua natura effimera.

Il 30 Settembre alle ore 21:00 appuntamento col Collettivo Pirate Jenny di Milano in scena con un’altra PRIMA REGIONALE CHEERLEADERS Pratiche e addestramenti per una perfetta tifoseria. La figura della Cheerleader porta con sé l'immaginario di un mondo in cui la forma si rivela tanto forte da condizionarne il contenuto. Un concetto astratto che raccoglie la necessità umana di auto-incitamento e il bisogno di appartenenza e identificazione ad un gruppo. Lo spettatore è chiamato ad interagire in maniera diretta sull'esito della performance: il gesto compiuto interagendo con l'oggetto scenico diventa a tutti gli effetti scrittura coreografica, e automaticamente costituente della performance stessa. Mentre alle 21:30 la compagnia Zerogrammi / Luft Casacreativa (Torino) si esibirà con JENTU ispirato al Don Quijote di Miguel de Cervantes, racconta la militanza del Fallimento e della Poesia, di azioni capaci di prefigurare una nuova etica e un nuovo modello di eroe senza poteri speciali, dell'incapacità di volersi arrendere perché il senso di ogni azione non sia tanto il risultato quanto la tensione necessaria per tentare di raggiungerlo riscoprendo la meraviglia di farsi viaggio.

Il 1 Ottobre alle ore 21:00 Manfredi Perego in Horizon; mentre alle 21:30 si esibirà Compagnie MF in RE-GARDE, lo spettacolo indaga sul senso della vista. Dimensione innocente e pulita di uno sguardo che si posa sulle cose e che sa ironicamente divertirsi con la vita. Un'osservazione da fanciullo pascoliano, priva di qualsiasi condizionamento e libera di potersi esprimere ed affermare.

L'ultimo appuntamento della rassegna "Open Dance" è previsto per il 16 Ottobre, alle ore 21:00 la Compagnia Simona Bertozzi Nexus con PROMETEO: CONTEMPLAZIONE_ESTRATTO. In questo estratto di Prometeo: Contemplazione, la sola figura che appare non rivela un incipit del proprio agire né una provenienza.
La partitura delle azioni è organizzata, ma l'ostinazione della pratica riapre ogni volta i confini delle tattilità, esponendo ogni iniziativa d'azione alla fragilità del presente, nitido e sospeso, della scena. Una palestra ritmica: dove incidono la reversibilità delle regole e la loro mescolanza. Un quadro d'azione, la cui contemplazione è affidata al pubblico. Mentre alle 21:30 la compagnia si esibirà in PROMETEO: IL DONO.  

dal 16 settembre al 16 ottobre 2016, il venerdì, il sabato e la domenica

Cantieri Teatrali Koreja
via Guido Dorso 70 Lecce (Lecce)
ore 19:00
ingresso a pagamento 6 euro, abbonamento 28 euro, ridotto scuole di danza 21 euro.
Info. 0832/242000
Sito web: http://www.teatrokoreja.it/koreja/home 

 

{widget:social-share-button}

 
 

Chi siamo

Scenari Magazine

Scenari Magazine nasce dall'idea di uno studio di comunicazione di Lecce (Mediacreative) di creare un free press che parlasse di sole cose felici: eventi, spettacoli, curiosità nel Salento ma non solo.

Mission

La nostra mission è di fornire spunti di riflessione ai nostri numerosi lettori, e offrire alle aziende inserzioniste una visbilità "costruttiva" , basata sui contenuti e non solo sulle immagini

Distribuzione

Il free press è distribuito nei bar e locali di Lecce e del Salento "più belli", Luoghi di incontro e di eventi che coinvolgono principalmente persone giovani e dinamiche, più attente agli argomenti trattati dalla rivista

Comunicati

Siamo sempre felici di ricevere i comunicati stampa relativi eventi e spettacoli che si terranno nel Salento. Ci piace pensarci al fianco delle associazioni che operano sul territorio. il nostro indirizzo è info@scenarimagazine.it

Social

Siamo presenti su tutti i canali social per restare sempre in contatto e portare le nostre notizie ovunque!

Facebook

Google +

Twitter