$this->setGenerator(null); Cristina Negro... Danza in libertà
 

 

logo scenari magazine

Cristina Negro... Danza in libertà

... Crisitina Negro della scuola Free Dance, una ragazza che continua giorno dopo giorno ad impegnarsi per trasmettere il meglio ai suoi allievi.

 

Com’è nata la scuola e com’è strutturata?

Free Dance è una scuola che esiste da più di vent’anni a Lecce, fondata dai miei genitori Cesare Negro e Bruna Forcignanò. Le discipline studiate all’interno di questa scuola sono classico, moderno, contemporaneo, hip hop, rock ’n roll acrobatico, liscio unificato, danze standard e kizomba, mentre la mattina ci sono anche corsi di zumba. Gli allievi di Free Dance hanno dai quattro anni in su, e ci sono sia i corsi amatoriali che percorsi formativi e professionali. Quest’anno alcune delle nostre allieve che seguono il percorso professionale sono entrate a far parte della compagnia DJB (Dance Junior Ballet) con sede a Taranto, altre sono state ammesse nella compagnia di Michele Oliva con sede a Verona. Abbiamo anche partecipato a dei concorsi e vinto delle borse di studio che permetteranno ai nostri allievi di poter studiare in diverse località d’Italia e all’estero.

 

Ci puoi parlare del saggio che farete quest’anno?

Il saggio è intitolato “Silenzio”, sarà il 25 Giugno a Lecce presso l’Anfiteatro Romano. Verrà interpretata la giornata comune di una persona che si alza la mattina e poi va a letto la sera, non tenendo conto del caos delle giornate, durante le quali è sempre sottovalutata l’importanza di potersi ascoltare, interpretiamo il silenzio in tutte le sue forme compreso quello interiore.

 

Com’è nata la tua passione per la danza?

Io ho iniziato a fare danza a cinque anni, sono sempre stata una sognatrice, una persona molto attenta alle emozioni interne, quindi la danza mi permetteva di vivere in un mondo tutto mio dove potevo esprimermi come volevo, in varie forme e attraverso varie discipline. Ho avuto la fortuna di avere dei genitori ballerini, e arrivata a 18 anni mia madre mi spinse a provare l’insegnamento, così iniziai e mi piacque tantissimo, soprattutto perché potevo creare e trasmettere ai miei allievi quello che io avevo imparato, da lì è nata la mia passione per l’insegnamento.

 

Sei esclusivamente un’insegnante o continui ad essere anche una ballerina?

Io sono un’insegnante ballerina, ancora adesso mi metto molto in discussione e questo credo sia molto importante. Oggi a 33 anni non mi sento ancora arrivata da nessuna parte, quindi quando c’è l’opportunità di frequentare stage o percorsi formativi, ovunque c’è da imparare per poi restituire ai miei allievi, io lo faccio sempre molto volentieri, e continuerò a farlo fino a quando il corpo me lo consentirà. Mi piace l’evoluzione mi piace dare sempre il nuovo, mettendomi anche a confronto con ragazzi con la metà dei miei anni, perché non si finisce mai di imparare.

 

Quali sono gli stage più significativi che hai fatto?

I più significativi sono quelli in cui sai di portare a casa un bagaglio. Ho frequentato stage con professionisti come Steve La Chance o André De La Roche, frequento e apprezzo molto anche i ragazzi che girano nelle scuole portando la loro arte e trasmettendo qualcosa di importante. Questi giovani ragazzi hanno l’evoluzione dentro, vogliono cambiare la danza, la vogliono contaminare. Quest’anno, per esempio, abbiamo avuto un professionista Daniele Sibilli di Napoli e il suo stage ha avuto un’importanza costruttiva perché ha portato qui l’evoluzione e i ragazzi sono rimasti affascinati.

{widget:social-share-button}

In Evidenza

 
 

Chi siamo

Scenari Magazine

Scenari Magazine nasce dall'idea di uno studio di comunicazione di Lecce (Mediacreative) di creare un free press che parlasse di sole cose felici: eventi, spettacoli, curiosità nel Salento ma non solo.

Mission

La nostra mission è di fornire spunti di riflessione ai nostri numerosi lettori, e offrire alle aziende inserzioniste una visbilità "costruttiva" , basata sui contenuti e non solo sulle immagini

Distribuzione

Il free press è distribuito nei bar e locali di Lecce e del Salento "più belli", Luoghi di incontro e di eventi che coinvolgono principalmente persone giovani e dinamiche, più attente agli argomenti trattati dalla rivista

Comunicati

Siamo sempre felici di ricevere i comunicati stampa relativi eventi e spettacoli che si terranno nel Salento. Ci piace pensarci al fianco delle associazioni che operano sul territorio. il nostro indirizzo è info@scenarimagazine.it

Social

Siamo presenti su tutti i canali social per restare sempre in contatto e portare le nostre notizie ovunque!

Facebook

Google +

Twitter