logo scenari magazine

I libri da non perdere a Marzo...

Leggere, per molti, è un vero e proprio piacere, che sia durante la pausa, prima di dormire o nei momenti migliori della giornata, prendere in mano un buon libro ricarica, riempie di energia e fa viaggiare con la fantasia... sì avete capito bene, siamo delle vere e proprie lettrici accanite: due, tre libri alla volta e appena se ne finisce uno se ne inizia subito un altro. Cosi abbiamo deciso di farvi una lista, una piccola lista di 5 libri da leggere per il mese di Marzo. 

 (Ph:Jessica Ruscello)

Iniziano con il sequel di un libro che a noi ha davvero toccato il cuore, l'ha conquistato e se l'è portato con sé, stiamo parlando di Storie della Buonanotte per bambine ribelli 2. Il primo libro è stato il più venduto del 2017, l’idea era quella di regalare alle bambine di oggi un libro di favole moderne, nelle cui pagine non fosse narrata la storia di principesse in attesa di un bel principe a cavallo, ma quella di donne vere e straordinarie, che hanno lottato per i propri sogni e combattuto per realizzare i loro desideri più grandi, sfidando con coraggio stereotipi e pregiudizi. E dal 27 Febbraio è arrivato in tutte le librerie il numero 2 con tante nuove storie di "bambine ribelli". Che noi non ci faremo scappare. 

“Il caso Versace”, di Maureen Orth (M. Togliani, tre60, € 18)

La ricostruzione (non autorizzata) dell’omicidio di Gianni Versace attraverso la mente complessa del serial killer che l’ha ucciso, secondo la giustizia Usa. Da questo libro è stata tratta la seconda stagione della serie tv cult American Crime Story (Fox Crime). L’autrice è una giornalista di Vanity Fair che ancor prima del delitto stava lavorando a un reportage su Andrew Cunanan, il pluriomicida ricercato in tutti gli States che venne trovato cadavere a Miami pochi giorni dopo, accanto alla stessa pistola che aveva ucciso lo stilista.

"Uno di noi sta mentendo", di Karen M. McManus. In libreria dal 6 marzo  

Cinque studenti sono costretti a trascorrere un'interminabile ora di punizione nella stessa aula.

Pur conoscendosi da anni, non possono certo definirsi amici. Qualcosa li unisce, però. Nessuno di loro è davvero e fino in fondo come appare. Ognuno di loro dietro alla facciata "pubblica" nasconde molto altro, un mondo di fragilità, insicurezze e paure, ma anche di segreti piccoli e grandi di cui nessuno, o quasi, è a conoscenza. Da quell'aula solo in quattro usciranno vivi. All'improvviso e senza apparente motivo, Simon cade a terra davanti ai compagni e muore. Non appena si capisce che quella che sembrava una morte dovuta a un improvviso malore in realtà è un omicidio, il mondo di Bronwyn, Nate, Cooper e Addy inizia a vacillare. E crolla definitivamente quando la polizia scopre che i protagonisti di un ultimo post mai pubblicato di Simon sono proprio loro. In men che non si dica, i quattro ragazzi da semplici testimoni diventano i principali indagati dell'omicidio...

“Una vita da libraio (Einaudi Stile Libero, dal 6 Marzo 2018)

Shaun Bythell ci racconta la sua avventurosa vita di libraio che non si è mai mosso dalla sua sgangherata libreria nel cuore della Scozia. Tra una pentola messa lì per raccogliere l’acqua che sgocciola dal tetto, oltre centomila volumi stipati in scaffali lunghi più di un kilometro e tante battaglie, tutte perse, contro Amazon, questo libraio ci insegna che al vita può essere davvero avventurosa anche rimanendo seduti su uno sgabello. 

"Che mondo sarebbe. Pubblicità del cibo e modelli social", di Cinzia Scaffidi Slow Food Editore 14,50 euro

Come sarebbe il mondo se davvero assomigliasse a quello che la pubblicità del cibo ci descrive? Come sarebbero le nostre relazioni sociali, le nostre psicologie individuali? In quale tipo di società cresceremmo le nuove generazioni? Da queste domande Cinzia Scaffidi ha iniziato la sua indagine tra food e comunicazione, una ricerca nel mondo della pubblicità che parte da lontano e arriva ai giorni nostri. 

 
 

Chi siamo

Scenari Magazine

Scenari Magazine nasce dall'idea di uno studio di comunicazione di Lecce (Mediacreative) di creare un free press che parlasse di sole cose felici: eventi, spettacoli, curiosità nel Salento ma non solo.

Mission

La nostra mission è di fornire spunti di riflessione ai nostri numerosi lettori, e offrire alle aziende inserzioniste una visbilità "costruttiva" , basata sui contenuti e non solo sulle immagini

Distribuzione

Il free press è distribuito nei bar e locali di Lecce e del Salento "più belli", Luoghi di incontro e di eventi che coinvolgono principalmente persone giovani e dinamiche, più attente agli argomenti trattati dalla rivista

Comunicati

Siamo sempre felici di ricevere i comunicati stampa relativi eventi e spettacoli che si terranno nel Salento. Ci piace pensarci al fianco delle associazioni che operano sul territorio. il nostro indirizzo è info@scenarimagazine.it

Social

Siamo presenti su tutti i canali social per restare sempre in contatto e portare le nostre notizie ovunque!

Facebook

Google +

Twitter